Focus HR 2023

Con lo sguardo al futuro: i 5 focus HR per il 2023

L’anno sta ormai giungendo al termine: è tempo di guardare avanti, (ri)pensare al futuro del lavoro e al ruolo chiave che le direzioni HR continueranno a ricoprire nei processi evolutivi delle organizzazioni.

L’annuale ricerca di Gartner è una preziosissima risorsa in tal senso: cosa meglio di un sondaggio condotto su 800 Direttori HR per identificare le 5 priorità chiave per le risorse umane nel 2023?

Leggi l'articolo di Gartner

si avverte l’esigenza di una leadership più umana

1) EFFICACIA DI LEADER E MANAGER

In cima alla lista spicca l'efficacia di leader e manager: questa è una priorità per il 60% dei leader HR e il 24% afferma che il loro approccio allo sviluppo della leadership non prepara sufficientemente i responsabili ad affrontare le sfide future.

Il ruolo dei leader è sempre più complesso, e in un contesto così cangiante divenda cruciale per le HR essere pronte a lavorare per una leadership sempre più autentica, empatica e flessibile. Per dirla in modo semplice, si avverte l’esigenza di una leadership più umana.

È imperativo per l'HR immaginare nuovi percorsi professionali di up-skilling e re-skilling

2) ORGANIZATION DESIGN & CHANGE MANAGEMENT

Questa è una priorità per il 53% dei responsabili HR, e il 45% sostiene di notare la fatica delle persone nell’attraversare continui cambiamenti.

Compito dei referenti HR è aiutare persone e organizzazioni a navigare in questi inevitabili processi di trasformazione, mitigando l’impatto dei cambiamenti sul lavoro e, soprattutto, sul benessere.

3) EMPLOYEE EXPERIENCE

Un tema chiave è il ripensamento del concetto di carriera: laddove le aziende non riescono a definire nuovi ruoli e nuove opportunità interne, aumentano le chance che i talenti cerchino nuove sfide all’esterno.

È oggi imperativo per le direzioni HR immaginare nuovi percorsi professionali e lavorare per un sempre più mirato processo up-skilling e re-skilling delle persone

4) RECRUITING

Priorità assoluta per il 46% dei responsabili delle risorse umane.

La percezione dei responsabili HR è che la competizione per i talenti sarà sempre più serrata, perciò sarà prioritario ridefinire le strategie di recruiting per allinearsi alle esigenze aziendali, pianificare scenari potenziali e prendere decisioni sempre più data-driven.

 

5) FUTURE OF WORK

Il 43% afferma di non avere una strategia esplicita per il futuro del lavoro.

In un futuro sempre più caratterizzato da lavoro ibrido e remoto, è necessario riprogettare la work experience per renderla unica ed appagante. Al di là dello smart working, sarà necessario tenere in considerazione elementi come l’innalzamento del turnover, la scarsità dei talenti, l’evoluzione delle competenze e la ridefinizione del rapporto employer-employee.

Ogni contesto è diverso e si trova in un momento storico non per forza da paragonare ad altre realtà. Sono diverse le esigenze e sono diverse le priorità, ma quali di queste 5 rientrano nelle vostre to-do-list per il 2023?

contatti

conosciamoci
a volte, le grandi idee nascono da piccoli confronti.

preferisci discuterne a voce? chiamaci

+39 0432 512884

    Questo sito è protetto da reCAPTCHA e si applicano la Privacy Policy e i Termini di servizio di Google.